Giovani eccellenze

redazione 11 febbraio 2015

FOTO ATTORI Giovani eccellenze

 

Anche se in punta di piedi, o meglio sottovoce, come è specificato nel nome dell’ Associazione Culturale Sottovoce che li supporta, un gruppo di giovani artisti romani ha deciso di proporsi nei teatri della capitale portando in scena i versi di Carlo Alberto Camillo Mariano Salustri, alias Trilussa. L’originalità dell’iniziativa non è tanto quella di proporre il famoso poeta di versi in romanesco, anche perché generazioni di artisti si sono già cimentate nelle più svariate interpretazioni, ma il fatto che siano dei giovani tutti poco più che ventenni, che lo ripropongono in maniera originale ed innovativa e questo fa ben sperare per il futuro del nostro teatro. A parlarci dello spettacolo “L’Amore è ‘na cicatrice” scritto e diretto da Daniela Danesi e che andrà in scena a Roma al Teatro Trastevere dal 5 all’8 marzo , è Emanuele Di Luca attore-regista.

 

Oltre che attore lei è anche il regista di questa rappresentazione, come mai avete scelto Trilussa ? “L’occasione di recitare per la prima volta Trilussa, nello spettacolo che riproporremo a marzo, mi venne offerta nel 2011 dalla regista, nonché mia insegnante di recitazione, Daniela Danesi nello spettacolo L’Amore ArTempo Mio. L’originalità era rappresentata dal fatto che ai versi erano state abbinate le note, dando origine ad una frizzante commedia musicale in romanesco, unica nel suo genere “.

 

Come mai a distanza di quattro anni riproponete Trilussa?

“ Perché riscontrammo un buon successo, anche se subito dopo il percorso artistico mio e dei miei amici-colleghi s’incamminò verso altre forme di recitazione, ma il mio grande amore forse perché fu il primo teatralmente parlando, rimase Trilussa e così, grazie al consenso di Daniela Danesi, ho pensato di riproporlo in una nuova veste al teatro Trastevere che ha accolto con grande interesse il mio progetto.”

 

Ci ha parlato di amici-colleghi, può parlarci di loro?

“Con molto piacere, anche perché sono ragazzi e ragazze ricchi di talento, seri professionisti, umili, appassionati come me e forse più di me e che ho avuto la fortuna d’incontrare.”

 

Possiamo sapere i nomi o è un segreto?

“Con molto piacere : Irene Cedroni che interpreta Sora Maria, Ilaria Nestovito nel ruolo di Lisetta, poi Antonello Coggiatti che interpreta Peppe Er Bullo, Alessandra Persiani è Sora Tuta e poi come in politica anche noi abbiamo i nostri due Matteo e precisamente Canesin nel ruolo di Cesare e Volpotti che interpreta Sor Maestro, in fine ci sono io nel ruolo di Gigetto.”

 

Come mai è rimasto così affascinato da questo adattamento teatrale?

“Mi è piaciuto il modo d’ironizzare ed il linguaggio semplice, col quale Trilussa riesce ad essere comprensibile a chiunque, anche a chi romano non è, ma anche per l’attualità dell’ironia che si scopre nelle sue parole.” Siamo stati colpiti dall’entusiasmo col quale il giovane Di Luca ci ha parlato di questa rappresentazione e del suo cast, a dimostrazione che l’emblematico titolo ha già lasciato una cicatrice in questi giovani, quella dell’amore per il teatro.

 

Roberto Olivato

Tags: , ,