“Un gay per amico”: Sparacino si difende su Facebook

redazione 1 maggio 2016

sparacino iena Un gay per amico: Sparacino si difende su Facebook

Un gay per amico”, servizio delle Iene, ha scatenato il web. Una pioggia di insulti hanno sommerso il comico Sparacino e la sua rappresentazione “grottesca” dell’omosessualità.

Su Facebook Sparacino mette nuovamente la faccia, questa volta per difendere il servizio messo alla gogna dal popolo di Internet: <<L’immagine del gay che abbiamo proposto, non è certo l’immagine che ho io, ma quella che molta gente ha ancora oggi nel 2016>>.

Sparacino non è nient’altro che lo specchio attraverso cui è possibile guardare l’uomo del 2016. Un uomo educato per anni alla paura: l’uomo cattivo, la strega cattiva, l’uomo nero, sono tutti stereotipi che popolano da sempre la nostra infanzia.

Una paura del diverso a cui anche la cultura cattolica, radice di quella Occidentale, ci ha abituati.

Quando affronta il tema dell’omosessualità, la Chiesa parla di tolleranza: <<Sono gay, mica una pizza al glutine!>>. Una tolleranza che è il frutto di una serie di divieti: no al matrimonio: <<Avremo meno divorzi!>>; no alla famiglia tradizionale: <<Per fortuna, è lì che si annida il male! >>. Come ribadisce in uno scheck in Stand Up Comedian l’attore siciliano.

Scheck dove a tenere banco è un eterosessuale e il suo coming out. Spaventato dall’idea di trovarsi circondato da boa, creme al cetriolo e vibratori, guarda con terrore la convivenza con un gay. Convivenza che mostra un mondo, quello omosessuale, perfettamente identico a quello etero. Dove tra calzini sporchi, mutande con la scritta “uomo”, ciò che resta è il caos: <<Pare Baghdad!>>.

Ciò che ci spaventa dunque è l’Idea dell’Altro, su cui una cultura secolare come quella cattolica, ha costruito un’ideologia. Una paura che può essere superata solo attraverso l’amore: <<Io insegnerei ai bambini, l’amore omosessuale!>>.

<< Tranne al mio!>>. Questa la contraddizione da superare, per non dimenticare, che essere gay, spesso è sinonimo di morte.

Approfondimento: Link1; Link2;Link3.

Tags: , ,