Fermato il killer di Yara Gambirasio: 44 enne muratore incensurato

redazione 17 giugno 2014

Fermato il presunto assassino di Yara Gambirasio.

yara Fermato il killer di Yara Gambirasio: 44 enne muratore incensurato

E’ tutto merito del Dna, rinvenuto grazie a un vecchio francobollo: a distanza di 4 anni, sembra essere stato trovato il presunto assassino di Yara Gambirasio, la 13 enne che nel novembre 2010 scomparve da Brembate Sopra, per poi essere ritrovata morta dopo 3 mesi, a una decina di chilometri di distanza. L’uomo in questione si chiama Massimo Giuseppe Bossetti, ha 44 anni è sposato e ha tre figli; è originario di Clusone e residente a Mapello, che dista poco più di un chilometro da Brembate. Massimo è il figlio illegittimo di Giuseppe Guerinoni, l’autista di autobus di Gorno, morto nel 1999 a 61 anni.

Molte tracce sembrano ricondurre a lui: in primo luogo il suo telefonino ha agganciato più volte la cellula della zona del delitto, sui suoi abiti erano state trovate tracce di calce edilizia, i cani avevano segnato una pista in un cantiere di Mapello, proprio dove il muratore lavorava in quei giorni.

I carabinieri del Ros hanno prelevato Bossetti ieri mattina dalla sua casa e lo hanno condotto in caserma: l’uomo ha respinto l’accusa e poi ha preferito avvalersi della facoltà di non rispondere.
© Social Channel

Tags: , ,