Milano No Expo, La rivelazione di un agente: “Potevamo fermare i black bloc ma l’ordine era un altro”

redazione 4 maggio 2015

no expo4 Milano No Expo, La rivelazione di un agente: Potevamo fermare i black bloc ma lordine era un altro

 

“I black bloc si potevano bloccare, se ne potevano fermare parecchi, ma l’ordine era un altro”.
Queste sono le parole che ha rivelato un agente di polizia a Il Giorno, tornando ad aprire una parentesi sulla devastazione della città di Milano avvenuta il Primo Maggio, durante la manifestazione No Expo. Ma allora quali erano gli ordini?

“Li avevamo chiusi in una piazza ma l’ordine era quello di evitare il contatto a tutti i costi, e così è stato”.

Nel racconto dell’agente, emerge che il primo intervento avrebbe potuto verificarsi quando le prime vetrine erano state spaccate, prima che la follia dei black bloc portasse all distruzione di macchine e al vandalismo più puro.

“Il funzionario ha detto no. Era un ordine e noi agli ordini dobbiamo obbedire. Già dalla vigilia si sapeva che l’orientamento era di evitare il contatto a tutti i costi. E così è stato, anche se abbiamo visto quello che è successo e, francamente, mi dispiace molto per Milano: una città che conosco e che amo”.

 

© Social Channel

Tags: ,