Europa preoccupata: “Italia? Il debito continuerà a crescere”

redazione 4 novembre 2014

ue Europa preoccupata: Italia? Il debito continuerà a crescere

 

Lo scorso anno, grazie al nuovo metodo di calcolo, il debito italiano era sceso a 127,9%; purtroppo però visto il surplus primario “è ancora insufficiente per tagliarne la crescita nel 2014, a causa del Pil piatto e dei pagamenti dei debiti della Pa”. Secondo la stima della Commissione Ue il debito potrebbe raggiungere un picco nel 2015, arrivando a 133,8%, un dato preoccupante che mette in allarme l’Unione europea.

“La ripresa iniziata nel 2013 resta fragile, lo slancio in molti Stati membri è ancora debole, la fiducia più bassa che in primavera e nonostante le migliori condizioni finanziarie, la ripresa nel 2015 sarà lenta”.

Nelle stime economiche autunnali, la Commissione Ue parla anche al rialzo il deficit italiano che nel 2014 sale al 3%, e scende a 2,7% nel 2015, “dopo aver incorporato la legge di stabilità e le misure addizionali annunciate il 27 ottobre, e sostenuto dal calo della spesa per interessi”.

 

Anche la crescita della Germania è tenuta strettamente sotto controllo e viene definita deludente, “ma con miglioramenti in vista”.

 

© Social Channel

Tags: