ESCLUSIVO, Parla il Falco dopo l’estradizione dal Brasile: “Incontrerò la mamma di Ciro Esposito”

redazione 5 luglio 2014

Siamo stati i primi a pubblicare la sua verità, raccontata attraverso un video esclusivo girato in Brasile in cui Mario Ferri, alias il Falco, ci svelava quanto era accaduto durante il match tra Belgio e Stati Uniti, quando scelse di invadere il campo pacificamente, per portare il suo messaggio davanti alle telecamere di tutto il mondo. Una protesta nata per sostenere i bambini delle favelas, un messaggio di affetto rivolto a quel giovanissimo Ciro Esposito, tifoso morto con un colpo di pistola esploso da un ultras a Roma, lo scorso 3 maggio scorso.

Oggi, Social Channel vi mostra un altro video, la confessione che il ragazzo ha scelto di fare in esclusiva davanti alle nostre telecamere, a pochissimi minuti dal suo arrivo a Milano, dopo essere stato estradato dal Brasile.

“Nei prossimi giorni mi incontrerò con la famiglia di Ciro Esposito. L’affetto ottenuto da Napoli e i ringraziamenti della mamma sono quanto di più bello mi sia rimasto di questa vicenda”.

Ebbene sì, la madre del ragazzo napoletano lo ha ringraziato per aver ricordato il figlio, un omaggio che nessuno aveva pensato di fare durante la partecipazione ai Mondiali della nostra Nazionale.

“Sono stato attaccato ingiustamente. Io ho sbagliato a usare una sedia a rotelle, ma non ho mai comprato un biglietto per ragazzi disabili, sono stato bravo a beffare la Fifa, che si occupa di costruire stadi bellissimi mentre ci sono persone che muoiono di fame”.

Ora il Falco risolto ogni tipo di problematica che pesava a suo carico dopo quell’incursione che gli è costata, tra le altre, anche l’accusa di falsa identità. Ma una cosa è certa: per i prossimi cinque anni non potrà tornare in Brasile…

 

© Social Channel

Tags: , , , , ,