Donna olandese si reca da sola in Siria per salvare la figlia dall’Isis

redazione 20 novembre 2014

Monique Donna olandese si reca da sola in Siria per salvare la figlia dallIsis

 

Una madre olandese, Monique, dopo vari tentativi di seguire le autorità, armata di grande forza, determinazione e amore, è partita da Maastricht per andare in Siria a salvare la figlia Aisha 19enne, che le aveva chiesto aiuto su Whatsapp:

“A volte devi fare quello che pensi sia giusto”. Poi silenzio.

La figlia Aisha come riportato dai giornali, aveva conosciuto tramite internet, Yilmaz un jihadista turco-olandese, un ex soldato che aveva lasciato i Paesi Bassi per andare in Siria ad addestrare i guerriglieri e che voleva sposare. Affascinata da questo ribelle, mesi prima si era convertita all’Islam per amore e a febbraio lo aveva seguito in Turchia, rendendosi subito conto di essere finita in un incubo.

Senza l’aiuto di nessuno Monique, ha comprato un niqab, quel velo presente nella tradizione islamica, che copre l’intero corpo compreso il volto, ha raggiunto Raqqa, in Siria, riuscendo a portare la figlia in salvo da quell’inferno. Al confine con la Turchia però, le due donne sono state arrestate.

Ora sono in un carcere turco, perché giunte dalla Siria senza documenti, in special modo perché la 19enne Aisha ha avuto contatti col gruppo terroristico dell’Isis. L’avvocato delle 2 donne è con tutto ciò, fiducioso di portare il lieto fine in questa storia.

Il ministero degli Esteri olandese è comunque certo del buon esito del caso, che dovrebbe risolversi a breve, ma nello stesso tempo ha invitato i propri cittadini a non seguire l’esempio di Monique.

 

© Social Channel

Tags: , ,