DJOKOVIC supera la ferocia di FEDERER

redazione 13 novembre 2012

djokovic in campo 300x222 DJOKOVIC supera la ferocia di FEDERER

Uno spettacolo senza precendenti alla o2 Arena di Londra dove si è disputato l’ATP World Tour Finals: ad affrontarsi in un incontro pieno di energia e colpi di scena, due big del tennis internazionale, il serbo Novak Djokovic e lo svizzero Roger Federer.

UNA SFIDA ALL’ULTIMO SANGUEUn ritmo alto fin dall’inizio con un continuo inseguirsi a suon di punti, corse e recuperi: Novak parte rilassato e subisce, poi riesce a riacquistare terreno su Federer, ma non ce la fa a chiudere il set: l’avversario lo trascina in tie break e tutto sembra v0lgersi a favore dello svizzero. Peccato però che nonostante l’aggressività mostrata durante il match, Federer non convince con il servizio, forse troppo debole e questo gli costerà la vittoria. Da parte sua Djokovic non si lascia abbattere e tiene testa ad un Federer comunque molto agguerrito e tenace che tenta di sfiancarlo con una violenza senza pari: il serbo si trova spesso per terra, ma ogni volta si rialza. Il ritmo incalzante alla fine stanca parecchio lo stesso Federer che mostra i primi segni di cedimento: insomma, ha rischiato di più, si è gettato a capofitto in un attacco cruento e non è servito a molto se non a fargli tremare le ginocchia! E così, col punteggio di 7-6 7-5, Novak gli soffia la vittoria!

djokovic federer 300x213 DJOKOVIC supera la ferocia di FEDERER

SECONDO MASTERS PER DJOKOVIC – Esulta a ragione Djokovic, perchè per lui questo è il secondo Masters che si porta a casa, dopo quello strappato a Davidenko nel 2008 a Shanghai. Chiude l’anno da numero uno, battendo anche il record stagionale nel 2012: quest’anno raggiunge il sesto titolo e la 75esima vittoria. Un atleta che ha migliorato le sue abilità di anno in anno dimostrando di possedere la migliore risposta al servizio e sfoggiando la sua arma segreta, un rovescio bimane lungo la linea con cui dà vita ad eccellenti drop shots. Una vittoria meritata la sua e lo stesso Federer ha ammesso di non aver potuto fare di meglio: “Non posso giocare molto  meglio di come ho giocato oggi” ha dichiarato sportivamente, alla fine si è divertito a giocare, anche se le sue mani non stringono quella bellissima coppa… Vogliamo credergli, da parte sua Djokovic ha constatato l’immensa fatica nel dover battere l’avversario: “Roger ci siamo spinti al massimo”, ma alla fine, la ferocia dello svizzero non ha avuto la meglio su di lui.

Tags: , ,