Morte Davide Bifolco, Parla il carabiniere “killer”: “Chiudo perdono, è stato un errore”

redazione 9 settembre 2014

davide Morte Davide Bifolco, Parla il carabiniere killer: Chiudo perdono, è stato un errore

Si attende l’autopsia sul corpo di Davide Bifolco, il 17enne ucciso a Napoli dopo essere stato raggiunto da un colpo d’arma da fuoco sparato da un carabiniere. Intanto però è proprio il carabiniere a parlare e lo fa chiedendo scusa alla famiglia del ragazzo :

“Sono addolorato. Con pudore voglio chiedere alla famiglia di Davide perdono. Consapevole che niente e nessuna parola potrà attutire il dolore, che segnerà per sempre anche la mia vita”, ha detto a Repubblica.

Il carabiniere ammette di aver avuto un colpo in canna perché era impegnato precedentemente nell’inseguimento di un latitante, ma “Non ho mirato contro Davide, sono inciampato”.

E’ stato solo un terribile incidente, rivela l’uomo, mentre la famiglia di Davide prosegue la sua raccolta di testimonianze, con le dichiarazioni di uno dei ragazzi presenti durante il fattaccio:

“L’auto dei militari ha impattato da dietro il nostro scooter e ci ha fatto cadere. Il ragazzo che guidava il motorino è scappato subito, io stavo per rialzarmi mentre Davide era già in piedi. Ho visto un carabiniere che puntava la pistola contro di lui. Ho sentito il colpo e non ho visto la precisa direzione perché mi sono girato”.

© Social Channel

Tags: , ,