Costa Concordia, Schettino e De Falco in aula per il processo

redazione 10 dicembre 2013

cronaca Costa Concordia, Schettino e De Falco in aula per il processo

Si torna a parlare di Costa Concordia attraverso il processo di Grosseto: in aula arriva Gregorio De Falco, capo della Capitaneria di porto di Livorno il quale racconta cosa è successo la sera dell’incidente della nave. Secondo le parole di De Falco, l’equipaggio della Concordia ammise l’errore annunciando la falla solo dopo essere stati contattati più e più volte da terra. L’urto della nave avvenne alle 21,45 ma il segnale venne annunciato solo alle 22,38.

“Chiamo io la nave perchè non convince la situazione di apparente tranquillità che loro dichiaravano. A seguito di questo ammettono che c’è una falla e non un semplice black out, così possiamo inviare motovedette ed elicotteri”.

In aula c’è anche il comandante Francesco Schettino, nervoso, agitato, intento a parlare con i suoi avvocati. Viene fatto riascoltare l’audio della telefonata fatta tra l’imputato e lo stesso De Falco, il quale tentò di convincerlo a risalire sulla nave per coordinare i soccorsi ai passeggeri.

“Mentre dalla nave ci davano rassicurazioni sulla situazione a bordo, i carabinieri di Prato ci avevano avvisato della telefonata di una parente di una passeggera secondo cui la nave era al buio, erano stati fatti indossare i giubbotti di salvataggio, erano caduti oggetti e suppellettili: circostanze non coerenti con quanto dichiarato dalla nave. Questo ci fece pensare che la situazione era più grave”

Nelle telefonate viene ricostruito quanto accaduto negli attimi più difficili che hanno seguito l’impatto con l’isola del Giglio: Schettino aveva già abbandonato la nave mentre De Falco cercava di farsi rivelare il numero delle persone presenti a bordo della Concordia, con riferimento a tutti colori che si erano già gettati in mare.

Come mai Schettino parlò semplicemente di un black out e non annunciò la gravità della situazione, con la nave che intanto era già inclinata di 90°?

 

© OBBLIGO DI CITARE LA FONTE

Tags: , , , ,