Coppia lesbica chiede riconoscimento adozione: il caso finisce in Consulta

redazione 11 novembre 2014

yourimage1 Coppia lesbica chiede riconoscimento adozione: il caso finisce in Consulta

 

Una coppia innamorata, la cui unica colpa (forse) è quella di essere formata da due donne, regolarmente sposate all’estero. La coppia ha chiesto al tribunale di Bologna il riconoscimento di una sentenza con la quale un giudice statunitense aveva disposto l’adozione della figlia biologica di una delle due donne. La coppia, insieme ai rispettivi figli avuto con fecondazione eterologa, risiede regolarmente in Italia. E il caso finisce alla Consulta.

 

Il Tribunale per i minori dell’Emilia Romagna ha sollevato la questione di legittimità costituzionale: rivolgendosi alla Corte Costituzionale si chiede dunque come tutelare in Italia il figlio di una famiglia omogenitoriale che si è formata all’estero.

L’ordinanza non intende introdurre così una nuova forma di adozione in Italia, ma si parla a tutela dei figli.

 

Qualora la Corte decidesse di respingere la questione, lo stesso tribunale dovrebbe respingere il ricorso “perché attualmente le norme impugnate precludono al tribunale di riconoscere la decisione adottiva straniera, pronunciata in favore di una persona unita dal genitore biologico del minore adottato, da matrimonio same-sex”.

 

© Social Channel

Tags: ,