Il concorsone

redazione 28 aprile 2016

 

concorso scuola 2016 bando e decreti in arrivo 551649 Il concorsone

Parte oggi il concorsone previsto dalla “Buona scuola” per assegnare 63.712 cattedre al quale partecipano soltanto professori che hanno acquisito l’ abilitazione all’ insegnamento durante il tirocinio formativo. Saranno esaminati più di 160.000 docenti che a partire da questa mattina dovranno sostenere le prove scritte e orali per un periodo che durerà fino al 31 maggio. L’ età media dei partecipanti al concorsone è di 38 anni, ma tra i professori ci sono, oltre ai più giovani, anche docenti avviati e professori a fine carriera. Praticamente sono tre generazioni a confronto, ovvero da quelli nati verso la fine degli anni Cinquanta fino a quelli nati negli anni Ottanta. Le novità principali sono: le prove saranno svolte al computer per la prima volta; una particolare attenzione sarà rivolta alla conoscenza delle lingue; ci sarà, inoltre un bando specifico per coloro che vorranno diventare docenti di sostegno. La prova scritta prevede 8 domande, tra le quali due sono in lingua straniera. Il punteggio massimo che si può raggiungere è di 40 punti. Le prove non verteranno sulle conoscenze nozionistiche, ma serviranno sostanzialmente per accertare le competenze didattico-metodologiche. Del resto se i docenti hanno ottenuto l’ abilitazione è chiaro che le possiedano le conoscenze sulle materie che andranno ad insegnare e sarebbe del tutto superfluo accertarsi nuovamente che siano preparati da quel punto di vista. I candidati che riusciranno a superare la prova scritta avranno accesso alla seconda prova, quella orale, durante la quale non è prevista la classica esposizione di un argomento sul quale ci si è preparati, ma si dovrà simulare una lezione davanti alla commissione. Anche la seconda prova prevede un punteggio massimo di 40 punti. Il tempo a disposizione per lo scritto è di 150 minuti, mentre per l’ orale sono previsti soltanto 45 minuti. Il MIUR ha pubblicato un video su YouTube, nel proprio canale, per permettere ai candidati del concorsone di prendere familiarità con la procedura d’ esame.

Tags: , ,