CLAUDIO AMENDOLA: “C’è troppa tensione in casa Cesaroni… ma io resto!”

redazione 15 ottobre 2012

48ore5 1 CLAUDIO AMENDOLA: Cè troppa tensione in casa Cesaroni... ma io resto!

“Sono debitore alla serie, ma ora è tutto più difficile”. Questo il malinconico commento di Claudio Amendola che, a giudicare il tono delle sue parole, ha decisamente perso l’entusiasmo di un tempo nei confronti della piopolare fiction “I Cesaroni”. In alcune recenti interviste, infatti, l’attore ammette di risentire di una certa stanchezza dovuta alla ripetitività del lavoro sul set: ”Ogni serie dura dieci mesi, aumentano gli episodi…  ‘L’abbiamo già fatta sei volte ‘sta cosa’, ti ritrovi a pensare...”. Anche l’atmosfera fra i vari interpreti non è delle più serene, i rapporti con alcuni si sono inevitabilmente deteriorati. I fans della bottiglieria più “caciarona” di Roma – per il momento – possono dormire sonni tranquilli: “La serie mi ha dato la serenità economica e il successo popolare. Non posso permettermi di rinunciare a un contratto come questoPoi, senza I Cesaroni, tanta gente andrebbe a casa. Penso alle maestranze, alle loro famiglie“. Con un pizzico di falsa modestia… l’attore ammette di essere consapevole che, se lui dovesse abbandonare il set, la serie non andrebbe più in onda, dichiarando: “Probabilmente è così, ma non per me, è per il peso del mio personaggio“.

 

 

Tags: