Cina immette fondi per recuperare crisi

redazione 5 gennaio 2016

borsa di tokyo Cina immette fondi per recuperare crisi

Il governo cinese, tramite dei fondi controllati dallo stato, interviene sui mercati azionari per cercare di riportare la calma dopo il crollo di ieri. Secondo quanto riporta Bloomberg fondi pubblici stanno comprando massicciamente titoli.

Parigi sale dello 0,36%, Francoforte dello 0,31% mentre tiene Londra con un +0,71% mentre l’indice d’area Stoxx 600 registra un +0,50 per cento. Gli acquisti, dopo il tonfo della vigilia innescato dalle Piazze cinesi, si concentrano in particolare sulle materie prime. A Milano il Ftse Mib guadagna lo 0,94% a 20.930 punti sempre con l’evidenza di Fca (+3,31%) seguita da Ferrari (+2,31%). Spread a 96 punti.

Le Borse di Asia e Pacifico limitano i danni dopo il tonfo della vigilia con il governo cinese che ha rastrellato azioni per frenare l’ondata di vendite. I listini si muovono comunque debolmente con Tokyo cede lo 0,42%, Hong Kong lo 0,51%, Shanghai lo 0,26%. Più pesante Shenzen che lascia sul terreno l’1,86%.

Tags: , , ,