Charlie Hebdo, Blitz alle 17 a Dammartin: fratelli Kouachi morti

redazione 9 gennaio 2015

charlie 15.45.09 Charlie Hebdo, Blitz alle 17 a Dammartin: fratelli Kouachi morti

 

Alle 17 in punto ha preso il via un’operazione delle forze di sicurezza a Dammartin, dove i due fratelli Kouachi sono barricati da questa mattina insieme a un ostaggio.
Al nord di Parigi ora la luce scende e forse le autorità hanno deciso di puntare proprio su questo prima di colpire con un blitz all’interno della tipografia. I due fratelli Kouachi vengono dati per morti secondo quanto riporta France Press.

Viene confermato che l’ostaggio dei due fratelli è uscito illeso dal blitz delle forze speciali.
fra Charlie Hebdo, Blitz alle 17 a Dammartin: fratelli Kouachi morti

 

IN TEMPO REALE

 

17:15 – Prende il via in contemporanea il blitz anche a Porte de Vincennes

 

17:10 – Un elicottero atterrà sulla zona di Dammartin

 

16:55 – Blitz in corso a Dammartin: si sono sentiti colpi di fucile ed esplosioni.

 

16:00 – I ragazzi della scuola di Dammartin lasciano l’edificio e tornano a casa.

 

15:46 – Strage, imam Isis: “Noi responsabili attacco”.

I fratelli Kouachi sono ancora barricati con 5 ostaggi.

 

15:35 – Israele: Netanyahu a Mossad: “Aiutare il governo francese” 

 

15:20 – Arrestato un uomo siriano: “Sono un terrorista”
La polizia ha arrestato un siriano senza biglietto, sul treno Parigi-Lione. L’uomo ha detto di essere un terrorista e di voler compiere atti criminali contro le forze di sicurezza.

 

15:24 – E’ rientrato l’allarme nella zona Trocadero.

Riaperta al pubblico la piazza.

 

15:03 – In corso evacuazione nella zona Trocadéro.

 

15:00 – Le famiglie iniziano a recuperare i figli che erano barricati a scuola.

Questa mattina i bambini sono regolarmente andati a scuola dalle 8 e alle 9 si sono sentiti i colpi di arma da fuoco.

 

14:48 – Imam Isis: “Siamo noi i responsabili dell’attentato”
Dietro l’attentato alla sede di Charlie Hebdo ci sarebbe la mano dello Stato islamico. Lo rivendica un imam dell’organizzazione jihadista Abu Saad al-Ansari.

 

 

12:05 – “Dicono che vogliono morire da martiri”
I due presunti assalitori di Charlie Hebdo vogliono “morire da martiri”: lo rivela ai giornalisti il deputato di destra Yves Albarello, eletto del dipartimento in cui i due sono ora barricati.

 

 

11:51 – I killer di Charlie Hebdo conoscono l’autore della sparatoria di ieri a Montrouge.

Lo rivela la tv France 2, citando fonti dell’intelligence transalpina.

 

11:45 – Il presidente Hollande: “Ho fiducia nel nostro Paese”
“Ho fiducia nel nostro Paese. Ha mostrato una grande capacità di stare unito. Nonostante questo ci sono state delle mancanze, sono state scritte cose orribili. Dobbiamo fare in modo che i francesi possano vivere insieme, in sicurezza, per il futuro”.

 

11:20 – BFM-TV: Probabili negoziati in corso
BFM-TV rivela: “Sono probabilmente stati avviati dei contatti tra le forze dell’ordine e i due fratelli Kouachi, asserragliati in una fabbrica della zona industriale di Dammartin-en-Geole”.

 

10:57 – La polizia ha chiesto ai giornalisti di non filmare l’azione degli agenti per non rivelare la loro posizione.

 

10:48 – Per il Ministro Alfano anche l’Italia è esposta
“L’Italia è esposta all’insidia terroristica, innanzitutto perché ospitiamo la massima autorità del cattolicesimo, a volte additata nei farneticanti messaggi di Al Bagdadi tra i possibili bersagli, nonché per la tradizionale vocazione atlantista del nostro Paese e l’amicizia con gli Stati Uniti”.

 

10:43 – Chiuse 2 piste dell’aeroporto Roissy-Charles de Gaulle
Si vuole evitare di passare sopra Dammartin-en-Goele, dove è in corso la caccia all’uomo.

 

10:30 Scuole blindate nella zona di Dammartin-en-Goele.

 

10:10 – I morti sono 2 e 20 feriti: lo riportano i media locali.

 

10:06 Secondo il prefetto: “L’epilogo è vicino”

La vasta operazione di polizia attualmente in corso a Dammartin-en-Goele potrebbe concludersi a breve.

 

10:00 – I terroristi hanno un ostaggio.

Si tratta di un dipendente dell’azienda di lavori pubblici di Dammartin-en-Goele, non lontano da Parigi.
09:56 – Alfano rivela che uno dei killer è noto alla polizia italiana
“Uno dei killer di Parigi era noto alle forze di polizia italiane come appartenente alle filiere islamiche dirette in Iraq, ma non era mai stato sul territorio nazionale”. 

 

09:55 – “Due feriti in sparatoria”
Due persone ferite nella sparatoria a Dammartin-en-Goele, a nord-est di Parigi, sono state trasportate nel vicino ospedale di Meaux.

 

09:51 – Ministro dell’Interno, Cazeneuve: “Teste di cuoio inviate nella zona”
Le teste di cuoio “si stanno recando all’azienda di lavori pubblici di Dammartin-en-Goele, le operazioni sono in corso e verranno condotte nei prossimi minuti e ore”.

 

09:20 – Violenta sparatoria dove si stanno effettuando le ricerche dei due presunti autori della strage di Charlie Hebdo.

 

francia3 Charlie Hebdo, Blitz alle 17 a Dammartin: fratelli Kouachi morti

Fonti della polizia francese riferiscono di una violenta sparatoria sulla nazionale 2, a nord-est di Parigi, nella zona industriale di Dammartin-en-Goele, nel dipartimento della Seine-et-Marne, dove in un’azienda si sarebbero barricati i 2 fratelli killer Kouachi, autori della strage al settimanale Charlie Hebdo. Poco prima degli spari, una vettura sarebbe stata rubata e si parla di un inseguimento vicino all’aeroporto di Roissy.

Due ostaggi sarebbero in mano ai 2 fuggitivi. Elicotteri dell’esercito stanno sorvolando la zona. Il sindaco ha invitato i concittadini a non uscire di casa.

 

 

06:30 – Obama fa visita all’ambasciata francese

 

03:00 – Uno dei fratelli è stato addestrato da Al Qaeda in Yemen.

 

© Social Channel

Tags: , ,