Caso Yara, Bossetti intercettato dal carcere: “Non confesso per la mia famiglia”

redazione 22 febbraio 2015

Il muratore indiziato per il delitto della giovane Yara Gambirasio è stato intercettato in carcere.

massimo bossetti Caso Yara, Bossetti intercettato dal carcere: Non confesso per la mia famiglia

 

“Rischierò l’ergastolo, ma non confesso per la mia famiglia”.

E’ il senso dell’intercettazione fatta in carcere a Bergamo a Massimo Bossetti, indiziato numero uno del delitto della giovane Yara Gambirasio. Queste affermazioni pronunciate dal muratore di Mapello sono state acquisite dai magistrati.

 

Il legale dell’uomo accusato per la morte della 13enne di Brembate, il signor Claudio Salvagni, ha pero spiegato: “Non confessa, perché non ha fatto nulla. Non crolla, perché vuole dimostrare la sua innocenza”.

 

© Social Channel

Tags: ,