Caso Regeni, si indaga su chat e telefonate

redazione 16 febbraio 2016

funerali regeni Caso Regeni, si indaga su chat e telefonate

Giulio Regeni, hanno accertato gli investigatori grazie all’analisi del computer consegnato dai genitori, teneva conversazioni quotidiane con il mondo accademico e del lavoro: chat in cui il ragazzo scambiava opinioni con colleghi e professori, inviava i report sui suoi incontri con esponenti dei sindacati indipendenti e dei venditori ambulanti, manteneva la corrispondenza con chi seguiva i suoi studi. Gli inquirenti – alle prese con i continui depistaggi vogliono dunque capire se questa mole di informazioni, in qualche modo uscita dal circuito accademico e finita nelle mani di qualcuno, possa aver portato Giulio ad entrare nel mirino di chi, poi, lo ha ridotto nel modo in cui è stato trovato la sera del 3 febbraio.

Tags: , , ,