Carta d’identità elettronica: ora c’è. Ecco come chiederla

redazione 2 gennaio 2016

cie Carta didentità elettronica: ora cè. Ecco come chiederla

Arriva la carta d’identità elettronica: il nuovo documento si chiamerà C.I.E. (che, appunto, è l’acronimo di “carta d’identità digitale”) e conterrà, oltre ai dati anagrafici e alla fotografia del titolare  anche le impronte digitali e la possibilità di indicare la scelta sulla donazione degli organi.

Inoltre, il tesserino sarà dotato di un Pin che consente l’accesso ai servizi online dedicati ai cittadini.

Per ottenerla: il cittadino, maggiorenne, dovrà rivolgersi all’ufficio anagrafe del proprio comune di residenza. Per i minorenni, la richiesta dovrà essere presentata dai genitori. I residenti all’estero potranno presentare la domanda invece al consolato. Dovrà essere munito delle fototessera così come sempre è stato, le quali poi verranno digitalizzate e incorporate nel documento.

Il Comune deve prima effettuare una verifica circa l’identità del richiedente ed eventuali motivi ostativi al rilascio del documento. Quindi rilascerà all’interessato una ricevuta di deposito di richiesta, ove è riportato il numero identificativo della pratica. In tale ricevuta sarà altresì indicata la prima parte dei codici pin/puk associati alla Cie.   La CIE conterrà l’immagine del volto del titolare, attraverso una foto digitalizzata, e l’immagine delle impronte digitali. Ma anche (nei casi previsti) la firma autografata e l’autorizzazione o meno all’espatrio.

Entro sei giorni dalla richiesta sarà rilasciato il nuovo documento

Tags: , , ,