Carla, il dolore della sua città. Oggi convalida per lui

redazione 3 febbraio 2016

carla e paolo Carla, il dolore della sua città. Oggi convalida per lui

Una lunga fiaccolata a Pozzuoli in solidarietà di Carla Ilenia Caiazzo, la donna di 38 anni, incinta, che lunedì il suo compagno, Paolo Pietropaolo, 40 anni, ha tentato di uccidere dandole fuoco. Con la candela accesa un corteo silenzioso ha percorso le strade del centro storico di Pozzuoli da “piazza a mare” a piazza della Repubblica, dove sono stati liberati 329 palloncini per ricordare tutte le vittime dei femminicidi. Al corteo hanno partecipato i rappresentanti di mumerose associazioni sociali e antiviolenza, e i sindaci di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, di Quarto, Rosa Capuozzo, di Monte di Procida, Giovanni Pugliese, e di Bacoli, Josi Gerardo Della Ragione.

L’uomo avrebbe tentato di uccidere la sua compagna  dopo avere scoperto che la sua donna aveva allacciato un’altra relazione sentimentale. A lui la Procura della Repubblica di Cassino (Frosinone) contesta il reato di tentato omicidio pluriaggravato e premeditato.

Pietropaolo ha ammesso le proprie responsabilità sostenendo di non avere avuto l’intenzione di uccidere e che il suo, contrariamente a quello che sostengono i pm, è stato un gesto d’impeto. Parole, però, che non hanno convinto la Procura che è andata avanti sulla sua strada. Oggi ci sarà l’udienza davanti al gip per la convalida del fermo e la prima verifica dei capi di accusa.

L’uomo ha raccontato di essere venuto a conoscenza di una presunta nuova storia d’amore della sua donna tempo fa: lo ha detto ieri sera tardi, nell’interrogatorio al quale è stato sottoposto, assistito dal suo difensore, avv. Gennaro Razzino, nella caserma dei carabinieri di Formia, e a quanto detto dall’uomo sarebbe stata proprio Carla, poi, a dagli la conferma.

 

Tags: , ,