Burkina Faso, la Farnesina: non uscite di casa

redazione 16 gennaio 2016

burkina al faso Burkina Faso, la Farnesina: non uscite di casa

Due cittadini austriaci sono stati rapiti nel nord del Burkina Faso. Lo riferisce il ministro per Sicurezza citato dai media. Intanto le forze di sicurezza dello stato africano hanno dichiarato conclusa l’operazione per neutralizzare il gruppo terroristico affiliato ad Al Qaida che ieri sera ha attaccato un albergo e un ristorante della capitale, Quagadougou. Continuano invece le operazioni di perlustrazione del quartiere alla ricerca di eventuali altri terroristi in fuga.

La Farnesina raccomanda ai connazionali presenti nella capitale del Burkina Faso di “evitare ogni spostamento e rimanere nelle proprie abitazioni”. Lo si legge sul portale dell’Unità di crisi viaggiaresicuri.it. Intanto continuano le verifiche sull’eventuale presenza di italiani sui luoghi dell’attacco terroristico di ieri sera nel centro della capitale, Ouagadougou, che ha provocato almeno 23 morti.

Il ramo nordafricano di al Qaeda ha rivendicato l’attentato in Burkina Faso: “E’ una vendetta contro la Francia”, si legge. L’assalto, prosegue il comunicato “è stato compiuto dai combattenti del battaglione Morabitoun”, guidato da Mokhtar Belmokhtar, in prima fila nel conflitto in Mali. A Ouagadougou c’è la base delle forze speciali francesi attive nell’operazione Barkhane, lanciata per contrastare il terrorismo in tutta la regione del Sahel

 

Tags: , , ,