Budapest in rivolta contro i migranti

redazione 2 settembre 2015

mig Budapest in rivolta contro i migrantiIl capo dello staff del premier ungherese, Janos Lazar, in un’audizione davanti a una commissione parlamentare ha speso parole pesanti sull’immigrazione, e sull’ospitalità a Budapest, dove è scoppiata una ribellione per la decisione di chiudere la stazione ai migranti: ”Non penso che l’Ungheria abbia bisogno di un singolo immigrato proveniente dall’Africa o dal Medio Oriente, l’Europa deve usare le sue risorse umane e, se vuole una politica per l’immigrazione, questa deve essere regolata e controllata”. I migranti, chiusi fuori dai cancelli della stazione, gridano “Germania, Germania”. Vogliono raggi

Tags: ,