Brindisi, agguato in casa a imprenditore

redazione 8 dicembre 2014

Omicidio Brindisi, agguato in casa a imprenditore

 

L’imprenditore edile Gerardo Vero, 74enne, è deceduto in ospedale per shock emorragico, dopo essere stato ferito  da più di 3 colpi di pistola alle gambe e al busto, domenica sera nella sua villetta di Tuturano, in provincia di Brindisi, mentre era intento a guardare la tv in compagnia del figlio. Secondo la ricostruzione degli investigatori, 2 uomini, dopo aver scavalcato un muretto, avrebbero fatto irruzione nell’abitazione del costruttore, sparandogli. Ad avvisare la polizia è stato il figlio Giuseppe, di 36 anni, anch’egli industriale edile.

 

Gerardo Vero era un personaggio noto per la sua attività d’imprenditore . E’ stato coinvolto negli anni passati nel processo sulla tangentopoli brindisina e prosciolto per prescrizione del reato, dopo essere stato condannato in primo grado a due anni di reclusione per reati fiscali, annessi alla realizzazione di un complesso di case popolari .

 

La Squadra mobile di Brindisi ha avviato le indagini. Battuta la pista del regolamento di conti per fatti non ancora accertati, in quanto i killer non hanno nemmeno tentato di portar via qualcosa dal casale.

 

 

 

© Social Channel

Tags: , ,