Banche, fondo di tutela

redazione 9 dicembre 2015

banche Banche, fondo di tutela

Per l’Unione europea – si legge in un documento Ue – c’erano tre possibili strade per salvare le banche italiane: con fondi privati; usando il Fondo di tutela depositi, che comunque avrebbe fatto scattare risoluzione e perdite per gli obbligazionisti subordinati; la terza strada (quella percorsa) utilizzando il Fondo salva-banche. Per un portavoce Ue, “se vengono usati fondi di Stato, indipendentemente da dove provengano, si applicano le norme dell’Unione, compresa la ‘condivisione degli oneri’”

Tags: ,