Baby squillo a Roma: indagato un dirigente dello Stato

redazione 18 luglio 2014

Nello scandalo delle baby lolite del Parioli si inserisce anche un dirigente di stato che oltre ad essere cliente, offriva le ragazze agli amici.

baby Baby squillo a Roma: indagato un dirigente dello Stato

Durante il giorno sedeva dietro una scrivania di un ministero per dirigere gli affari pubblici, ma appena il suo lavoro terminava diventava regolarmente un cliente delle baby prostitute dei Parioli. Non solo: in alcune occasioni sarebbe anche diventato promotore delle minorenni, consigliandole agli amici in cambio di “favori”. Ora l’uomo si trova di fronte all’accusa di sfruttamento della prostituzione minorile.

In questo modo, se le indagini dovessero confermare i primi indizi, si capirebbe che le due liceali non sono state sfruttate solo da Mirko Ieni, ma anche da uno dei loro clienti, mister “funzionario pubblico“.
Intanto le due ragazzine, che sono state affidate a case famiglia fuori città, continuano ad essere ascoltate con regolarità periodica.

 

© Social Channel

Tags: ,