Azzollini, il Senato vota “no” all’arresto

redazione 29 luglio 2015

large 131126 201836 To261113Pol 0611 650x325 Azzollini, il Senato vota no allarresto

Antonio Azzollini, per il Senato, non andrà agli arresti domiciliari. Hanno votato contro in 189, i sì sono stati 96 e 17 gli astenuti per le sorti del senatore Ncd. L’aula si è espressa a seguito della richiesta di arresto della procura di Trani di Azzollini in merito al crac della casa di cura di sua proprietà, Divina Provvidenza. Ovviamente la scelta ha causato malumori e dissenzi a partire dalla minoranza del Pd. Azzollini si è difeso a lungo i Senato parlando di “fumus persecutionis integrato a sufficienza”, ma oltre a non aver convinto alcuni esponenti del Pd i malumori sono arrivati anche dal Movimento Cinque Stelle per voce di Maria Edera Spadoni: “Come è possibile che una maggioranza del genere ha deciso a voto segreto di non aiutare la magistratura? Siete la stessa schifezza che eravate due anni fa…”.

Tags: