Aylan scuote il mondo. Cercava soltanto il diritto di vivere

redazione 3 settembre 2015

2015 09 02T144254Z 408854314 GF10000190213 RTRMADP 3 EUROPE MIGRANTS TURKEY U10601085901955t3D U10601102443103ohB 378x269@LaStampa NAZIONALE kLME U10601102443103ohB 700x394@LaStampa.it  650x366 Aylan scuote il mondo. Cercava soltanto il diritto di vivere

Aveva tre anni il bambino ritrovato morto sulla spiaggia di Bodrom, in Turchia. Aylan Kurdi, questo il suo nome. È morto, insieme con il fratellino di cinque anni, Galip e la madre Rehan. Avevano lasciato la città assediata di Kobane lo scorso anno per fuggire all’avanzata dello Stato Islamico. La sua foto ha fatto il giro del mondo provocando l’indignazione internazionale. Soltanto il padre è sopravvissuto e ha raccontato che con la sua famiglia aveva chiesto asilo in Canada prima di tentare il tragico viaggio, ma la richiesta era stata respinta. Una zia del piccolo che vive a Vancouver ha raccontato al quotidiano Canada’s National Post che già in passato aveva cercato di aiutarli a lasciare il Medio Oriente. Gli scafisti che trasportavano il piccolo e la sua famiglia sono stati catturati ed arrestati.

Tags: , , , ,