Assolto NICHI VENDOLA: “Per me è un momento di felicità”

redazione 31 ottobre 2012

vendolanichi Assolto NICHI VENDOLA: Per me è un momento di felicità

Nichi Vendola, presidente della Regione Puglia, è stato assolto “perchè il fatto non sussiste” dall’accusa di concorso in abuso di ufficio nel processo con rito abbreviato, legato all’inchiesta sulla nomina del primario del reparto di chirurgia toracica dell’ospedale San Paolo di Bari. Assolta  pure Lea Cosentino, l’ex manager dell’ASL di Bari. Presenti in aula entrambi gli imputati che hanno accolto con grandi sorrisi la sentenza.

MOMENTO DI COMMOZIONE – Vendola, visibilmente commosso, dopo il pronunciamento positivo è sceso al piano terra della procura di Bari fra i giornalisti che lo aspettavano, ai quali si è rivolto: “Per me è un momento di felicità, in questi anni sono stato usato come contraltare per le più scandalose inchieste che hanno coinvolto un pezzo di ceto politico verminoso. Io sono una persona perbene ed è stato per me come bere un calice amaro. L’ho fatto con rispetto nei confronti della giustizia e della procura della Repubblica“.

LE DICHIARAZIONI DEL PRIMARIO – Paolo Sardelli, il primario per la nomina del quale Vendola era stato accusato ha dichiarato: “Avere appreso dell’assoluzione è la conferma di una giustizia, nei confronti non solo del presidente, che vedeva infangato con questa insinuazione il suo nome e la sua integrità morale, ma se mi permettete anche il mio nome, che è stato tirato in questo carrozzone mediatico procurandomi tanta amarezza“.

Tags: ,